fbpx

I 3 miti da sfatare sulla sicurezza informatica

Autore

Andrea Toponi

Lettura

6min.

Data

24/09/2021

I 3 miti da sfatare sulla sicurezza informatica

Le tipologie di attacchi informatici contro le aziende si evolvono quasi quotidianamente e gli hacker diventano sempre più imprevedibili.

Per questo la sicurezza informatica costante è così importante. Un cyberattacco contro la tua azienda può portare a:

  • Perdita di dati sensibili
  • Furto di dati e ricatti
  • Enormi costi per il recupero dei dati rubati
  • Danni alla reputazione 
  • multe del legislatore per adeguate difese informatiche
  • Chiusura dell’attività (in casi gravi)

Proprio per evitare questi danni, dobbiamo sfate 3 miti sulla sicurezza informatica:

  • Basta un antivirus… FALSO.

La verità: le soluzioni di sicurezza informatica tradizionali, come antivirus e firewall, non sono sufficienti. 

Prima di tutto, devi essere sicuro che vengano sempre aggiornati dal tuo responsabile della sicurezza informatica, altrimenti non potranno fermare i nuovi virus che escono quasi ogni giorno. 

Inoltre, l’antivirus non ti garantisce nessuna sicurezza in caso di attacco informatico. Cosa fai se la tua azienda subisce un attacco e i tuoi computer vengono resi inutilizzabili? Come ripristinare il regolare lavoro della tua azienda?  

Per questo avere una vera sicurezza informatica è un lavoro che deve considerare molti più aspetti. 

  • La sicurezza informatica è solo una questione tecnica…. FALSO 

La verità: Gli attacchi informatici più diffusi e più efficaci sono in realtà diretti alla persona. Virus tecnicamente facili da bloccare possono essere comunque molto dannosi se vengono installati dalla disattenzione di un dipendente, che clicca su un link pericoloso ed ingannevole e autorizza l’installazione.  

Pertanto, i CEO dovrebbero assicurarsi di avere procedure di sicurezza informatica anche per i dipendenti e il loro comportamento online. 

  • Basta monitorare una volta ogni tanto… FALSO

La verità: Nuovi virus vengono realizzati quasi ogni giorni, insieme a nuovi metodi per installarli sui computer aziendali.

Monitorare la propria sicurezza informatica una volta ogni tanto, non è sufficiente. 

L’imprenditore o il responsabile della sicurezza deve avere una procedura di controllo dei sistemi informatici costante e sempre aggiornata. 

Dovrebbe anche generare dei perto di analisi almeno ogni mese, per mettere in evidenza: 

  • Numero di incidenti risolti;
  • Velocità nella risoluzione degli incidenti;
  • Il potenziale impatto aziendale di questi incidenti;
  • dati sulle minacce attuali 
  • eventuali interventi richiesti di consulenza esterna 

E tutto ciò che serve per monitorare costante lo stato di salute delle proprie difese informatiche.

Considerando tutti questi fattori, è importante tutelare la propria attività al meglio. 

Per proteggere la tua azienda e assicurarti contro i danni degli attacchi informatici, iscriviti gratuitamente alla nostra piattaforma Cyberangels:

Lascia un commento

Al giorno d'oggi, gli attacchi informatici sono diventati sempre più frequenti e la tua azienda potrebbe essere la prossima a subirne uno. Per difenderti al meglio, devi adottare un approccio proattivo, identificando in tempo i segnali di attacco contro la tua azienda.

Le tipologie di attacchi informatici contro le aziende si evolvono quasi quotidianamente e gli hacker diventano sempre più imprevedibili. Per questo la sicurezza informatica costante è così importante.

Come sappiamo, la sicurezza informatica della tua azienda deve essere una priorità. Spesso però, quando sentiamo parlare di tentativi di phishing, attacchi informatici e ransomware, pensiamo principalmente al computer dell’ufficio. Sapevi che anche il tuo telefono aziendale rappresenta un grosso pericolo per la tua azienda?

SCARICA LA GUIDA OMAGGIO

Nella nostra guida imparerai come mettere in sicurezza una piccola o media impresa.