Accedi

Condividi
Condividi

Come la Direttiva NIS2 agevola un vantaggio competitivo

La cybersicurezza è diventata una preoccupazione sempre più urgente a causa dell’aumento degli attacchi informatici e della dipendenza crescente dalla tecnologia.

Per affrontare questa minaccia, l’Unione Europea ha introdotto la Direttiva NIS (Network and Information System Security) per garantire un livello globale di cybersicurezza all’interno dell’UE.

La Direttiva NIS2 è la versione aggiornata di questa normativa e mira a rafforzare ulteriormente la sicurezza informatica, concentrandosi in particolare sugli Operatori dei Servizi Essenziali (OSE).

Cosa prevede la direttiva NIS2

Il 10 novembre 2021, il Parlamento Europeo ha approvato la Direttiva NIS2 (Network and Information System Security), che mira a rafforzare ulteriormente la sicurezza informatica all’interno dell’Unione Europea.

La Direttiva NIS2 introduce nuove disposizioni per adeguarsi ai cambiamenti digitali causati dalla pandemia Covid-19, come l’aumento del traffico sulla rete e delle relative superfici di attacco. Inoltre, amplia il campo di applicazione per coprire una gamma più ampia di attori, tra cui le piccole e medie imprese (PMI).

Questa nuova direttiva si concentra in particolare sugli Operatori dei Servizi Essenziali (OSE), ovvero quelle aziende che forniscono un servizio essenziale la cui interruzione avrebbe un impatto significativo sull’andamento dell’economia o della società.

Gli OSE comprendono tre categorie di attori:

  • Operatori di servizi essenziali nel settore delle telecomunicazioni, come ad esempio operatori di reti fisse e mobili, provider di servizi internet, operatore di infrastrutture di comunicazione elettronica;
  • Operatori di servizi essenziali nei settori dell’energia, dei trasporti e dei servizi finanziari;
  • Altri operatori di servizi essenziali, come ad esempio fornitori di servizi sanitari, fornitori di servizi di acqua e di gestione dei rifiuti, enti che garantiscono la sicurezza dei trasporti e la gestione delle emergenze.

La Direttiva NIS2 si applica anche alle autorità pubbliche e alle organizzazioni non governative che svolgono attività essenziali per la società e l’economia.

Inoltre le PMI che operano nelle suddette categorie potrebbero essere interessate dalla direttiva NIS2 in quanto fornitrici di servizi essenziali.

Questa espansione del campo di applicazione rappresenta un vantaggio per le PMI, poiché può aiutarle a proteggere i loro sistemi e dati contro le minacce informatiche, nonché a guadagnare un vantaggio competitivo rispetto alle aziende che non hanno adottato le misure di sicurezza adeguate. La Direttiva NIS2, infatti, stabilisce requisiti minimi per la sicurezza delle reti e dei sistemi informativi che devono essere adottati da tutti i soggetti interessati. Inoltre, prevede l’obbligo per gli OSE di segnalare tempestivamente gli incidenti di sicurezza alle autorità competenti, creando un ecosistema di fiducia e maggiore sicurezza per tutti gli attori del mercato.

Cosa fare per adeguarsi alla Direttiva NIS2

Per adeguarsi alla Direttiva NIS2, le aziende e le organizzazioni devono prendere alcune misure importanti per garantire la sicurezza delle loro reti e dei loro sistemi informativi. Ecco alcune azioni che possono essere intraprese:

  • Identificare gli operatori dei servizi essenziali: identificare se la propria azienda è considerata un OSE e aderire alle disposizioni previste per gli OSE.
  • Valutare il rischio di sicurezza: è fondamentale per le aziende valutare il rischio di sicurezza delle proprie reti e sistemi informativi. In questo modo si potranno individuare le minacce più probabili e i punti deboli del sistema, per adottare le misure di sicurezza più efficaci.
  • Implementare misure di sicurezza adeguate: Le aziende devono implementare misure di sicurezza adeguate per proteggere i loro sistemi e dati. Queste misure possono includere la crittografia dei dati, l’autenticazione a più fattori, il monitoraggio continuo delle attività e la formazione degli utenti.
  • Prepararsi per gli incidenti di sicurezza: è importante che le aziende abbiano un piano per gestire gli incidenti di sicurezza. In caso di incidente, le aziende devono segnalarlo alle autorità competenti in modo tempestivo e adottare misure per contenere l’incidente e ripristinare la normalità.
  • Continuare a monitorare e adattarsi: la minaccia informatica è in continua evoluzione, quindi è importante che le aziende continuino a monitorare la propria sicurezza e adattare le misure di sicurezza in base alle nuove minacce.

Per saperne di più sulla Direttiva NIS2, si consiglia di consultare il sito web ufficiale dell’Unione Europea (https://ec.europa.eu/commission/presscorner/detail/en/IP_22_2985).

In generale, è importante per le PMI tenersi aggiornate sullo stato di attuazione della Direttiva NIS2 nel proprio paese e sugli sviluppi futuri, per assicurarsi di essere conformi e di beneficiare al massimo dei vantaggi offerti dalla nuova normativa.

Come le PMI possono beneficiare della Direttiva NIS2

Per le PMI, adeguarsi alla Direttiva NIS2 può rappresentare un costo in termini di tempo e di denaro, ma i benefici a lungo termine possono superare di gran lunga i costi.

Adeguandosi alla direttiva, le PMI possono:

  • Proteggere i propri sistemi e dati contro le minacce informatiche, riducendo il rischio di perdere dati o subire interruzioni nell’attività.
  • Guadagnare un vantaggio competitivo rispetto alle aziende che non hanno adottato le misure di sicurezza adeguate. Aderendo alle normative, le PMI mostreranno ai propri clienti e fornitori di essere impegnate nella tutela della sicurezza dei dati a loro affidati.
  • Ottenere una maggiore tranquillità in termini di sicurezza, sapendo di aver adottato le misure necessarie per proteggere i propri sistemi e dati.
  • Avere maggiori possibilità di essere selezionate per progetti di importanza strategica, perché gli OSE richiedono dai propri fornitori di adottare standard di sicurezza adeguati.

Per le PMI, è importante comprendere la Direttiva NIS2 e i propri obblighi in materia di sicurezza informatica.

A tal proposito, possono rivolgersi a professionisti del settore o a enti specializzati per ottenere assistenza nell’identificazione degli OSE, nella valutazione del rischio di sicurezza e nell’adozione di misure di sicurezza adeguate.

Come ti aiuta Cyberangels

Cyberangels è una soluzione all-in-one per aiutare le aziende a proteggere la loro sicurezza informatica e adeguarsi alle normative come la Direttiva NIS2.

La soluzione è stata progettata per consentire alle PMI di assumere il controllo della propria sicurezza, valutando il rischio informatico, fornendo piani di rimedio basati su framework internazionali e offrendo corsi di formazione sulla consapevolezza e test di phishing per aiutare a prevenire attacchi futuri.

Ecco alcuni dei modi in cui puoi trarre beneficio dall’utilizzare Cyberangels:

  • Valutazione del rischio di sicurezza: Cyberangels valuta automaticamente il rischio cyber basandosi su motori di scansione e questionari ad hoc
  • Implementazione di misure di sicurezza: Cyberangels prepara per te le misure di sicurezza adeguate per proteggere i tuoi sistemi e dati, anche attraverso il il monitoraggio continuo delle attività e la formazione degli utenti.
  • Preparazione per gli incidenti di sicurezza: Cyberangels crea un piano per gestire gli incidenti di sicurezza e a segnalare tempestivamente gli incidenti alle autorità competenti.
  • Monitoraggio e adattamento continuo: Cyberangels esegue monitoraggio continuo della sicurezza per aiutarti a rimanere aggiornato sulle nuove minacce e adattare le misure di sicurezza in base alle esigenze.

Per qualsiasi informazione aggiuntiva, contatta il nostro team.

Lascia che Cyberangels ti differenzi dalla concorrenza: continua a concentrarti sulle sfide del tuo business, alla tua sicurezza pensiamo noi!

RISORSE PER TE

Scarica la Guida Omaggio

Nella nostra guida imparerai come mettere in sicurezza una piccola o media impresa, dal punto di vista informatico e come proteggerti dagli attacchi su internet.

Articoli correlati

Poste Italiane e Cyberangels: Una Collaborazione per il Futuro Digitale dell’italia

L’Eroe contro il Cattivo: come le PMI possono evitare errori di sicurezza informatica nello sviluppo di applicazioni Web

E' la storia di un nostro cliente, una piccola società di consulenza del settore farmaceutico, e di come si è trovata in difficoltà dopo aver sviluppato un'applicazione web per fornire servizi tecnici ai propri clienti

L’importanza della gestione dei rischi cyber dei fornitori nell’era della NIS2

The implementation of the NIS2 Directive is now live —and it will have a strong impact on how companies manage supplier risk in the coming years.

La tua azienda finalmente protetta e sicura.

Offriamo protezione e assicurazione personalizzata sulla tua azienda e sul tuo livello di rischio.
Registrazione gratuita.

Contattaci per maggiori informazioni